SEO e posizionamento del sito per farsi trovare su Google
Seguici anche sui nostri profili Social

Search Engine Optimization.

La SEO non è solo keyword e forse non lo è mai stata.
Il nostro team si pone l’obiettivo di creare il perfetto mix tra aspetti tecnici e semantici al fine di migliorare e aumentare la visibilità del sito, sfruttando tutte le funzioni disponibili per la visibilità sui motori di ricerca. L’obiettivo non è solo quello di incrementare i posizionamenti di una singola keyword ma si concentra su una strategia che permetta al cliente di ottenere traffico qualificato.

Apparire su Google

SEO, farsi trovare su Google per determinate parole chiave, competitive e non.

Quanto è importante oggi essere ben posizionati su Google per più parole chiave? Il traffico organico (proveniente dai motori di ricerca) al contrario di quello pay per click, è frutto di un lavoro SEO di posizionamento e keyword research studiato a tavolino per essere presenti nella prima pagina dei risultati organici.

SEO sul tuo sito web: quanto incide l’ottimizzazione?

La nostra è una società che vive sempre più connessa, per la quale internet è diventata un vero e proprio supporto imprescindibile. Una delle attività che vengono svolte con maggiore frequenza da chi utilizza il web è la ricerca di servizi o prodotti online. Che si tratti di un viaggio, di un’escursione fuori porta, di una giornata benessere o di una semplice cena, Google è diventato il punto di riferimento.
Cosa significa questo? Significa, molto semplicemente, che farsi trovare su Google è di fondamentale importanza per avere successo nel web.

Chi gestisce una qualsiasi attività sa perfettamente che, al giorno d’oggi, gran parte delle ricerche e degli acquisti proviene in maniera diretta o indiretta da Google: nel principale motore di ricerca non vengono cercate esclusivamente i servizi e i prodotti ma anche le immagini e le recensioni dei clienti, per capire il grado di affidabilità tra quanto dichiarato sui siti ufficiali e quanto, invece, effettivamente appurato da chi ha già usufruito di quel servizio o prodotto.

Cosa significa fare SEO
per le aziende?

Gli utenti utilizzano internet e soprattutto Google per trovare un servizio che riesca a risolvere un problema o una necessità. Ciò significa che il tuo sito web deve essere indicizzato nelle pagine dei motori di ricerca e, soprattutto posizionato per più parole chiave strettamente legate ai servizi che offri. Per fare ciò è necessario che i contenuti del sito siano gradevoli per i motori di ricerca, ossia comprensibili e considerati interessanti in relazione a una determinata keyword, ovvero la chiave di ricerca specifica. L’acronimo SEO significa infatti Search Engine Optimization ed è l’attività di ottimizzazione del sito e dei contenuti affinché Google li ritenga interessanti e li consideri validi per essere inseriti entro le prime pagine, ossia tra le ricerche più pertinenti. La parola chiave, infatti, non è altro che il termine utilizzato dagli utenti per effettuare la loro ricerca online (meglio chiamata query di ricerca). Ovviamente, per farsi trovare su Google, l’ottimizzazione delle parole chiave non è l’unica strada percorribile: l’attività SEO è molto più complessa.

L’evoluzione delle tecniche SEO: errori da non fare.

Le tecniche SEO non sono sicuramente una trovata recente, anzi, fin da quando esistono i motori di ricerca (Google in particolare) si è avuta la necessità di trovare il modo di rendersi visibili.

L’attività SEO è in continua evoluzione e ciò che trovate scritto su Google (magari datato anche pochi mesi fa) non è detto che sia tutt’ora valido per il posizionamento, anzi.

Questa è una delle cause per le quali molti siti web che per un lungo periodo di tempo si sono trovati tra i primi risultati delle ricerche utilizzando tecniche ormai obsolete, nel momento in cui Google ha aggiornato i suoi algoritmi, possono addirittura essere spariti dalla SERP! Questo perché chi non monitora costantemente i dati e non aggiorna il sito secondo le regole di Google, potrebbe essere vittima di penalizzazione perdendo quindi un grande bacino di utenza. Si riducono le visite organiche e di conseguenza il fatturato diminuisce.

Avrete sicuramente sentito parlare di Penguin, Panda e Venice: questi “aggiornamenti” hanno nettamente rivoluzionato il mondo della SEO premiando i siti più curati e rivolti alla conquista dell’utente. Creare un coinvolgimento emotivo, sfruttando testi e immagini di qualità, è uno degli aspetti che viene premiato dagli utenti e quindi, indirettamente, da Google stesso.

Ecco quelli che sono gli errori da non fare per farsi trovare su Google:

Keyword stuffing:
uno degli errori più comuni che spesso è ancora rilevabile in tantissime pagine di siti web. Il sovraffollamento delle parole chiave infatti rende un testo scarsamente appetibile per l’utente e non aiuta per forza il posizionamento per quella keyword. E’ meglio pensare prima all’utente e poi al motore di ricerca!

Le Pagine:
le pagine che hanno un contenuto testuale molto ridotto, con appena due o tre frasi, non sono visti di buon occhio da Google.

Contenuti duplicati:
Sforzati di scrivere per l’utente, evita il copia / incolla. Non serve a nulla prendere pezzi di testo e copiarli.

Scopri tutti i servizi per le aziende

Supporto editoriale SEO oriented
Scrivere testi SEO Oriented per ottimizzare le pagine del tuo
Link building e Digital PR
Link building e Digital PR: a cosa servono e come
Piano di recupero delle penalizzazioni
Recuperare le penalizzazioni SEO e riacquistare la visibilità Dopo tanto
Piano SEO di restyling
Piano SEO di restyling senza rischi per il tuo sito
Ottimizzazione e posizionamento dell’e-commerce e/o sito istituzionale
Ottimizzare un e-commerce per migliorare il posizionamento sui motori di
SEO Brand
L’importanza della SEO nella costruzione del brand Ti sei mai
SEO Local
SEO per attività locali: come funziona? La SEO Local è
Restyling Siti Web
Il tuo Sito Web è diventato obsoleto? La struttura del

Richiedi ora la tua
consulenza