Articolo scritto da Argomento: Strategie di marketing, Vendere sui marketplace 0 Commenti

vendere su amazon
Tempo di lettura: 3 minuti

Amazon spedisce ogni anno più di 5 miliardi di pacchi: l’e-commerce per antonomasia non accenna a rallentare la sua inarrestabile crescita, con dei ricavi annui sempre più alti (nel 2017 la cifra finale era di 177,8 miliardi di dollari, in crescendo nel corso dei vari trimestri del 2018). Non è dunque un caso se molte persone, anche in Italia, decidono ogni giorno di iniziare a vendere su Amazon: alcuni decidono di ‘arrotondare’ con le vendite attraverso questo marketplace; altri scelgono questa strada per tastare il terreno in vista del lancio di un e-commerce proprietario; altri ancora, invece, decidono di vendere su Amazon per affiancare e potenziare l’attività del proprio negozio online, sapendo che la concorrenza del gigantesco store di Bezos, in determinati settori, è praticamente impossibile da battere.

Se hai aperto questo post, probabilmente anche tu vuoi iniziare a vendere su Amazon, o forse lo stai già facendo, e sei alla ricerca di qualche consiglio per aumentare il tuo profitto. In qualsiasi caso, sei arrivato nel posto giusto!

Come iniziare a vendere su Amazon

Iscriversi ad Amazon come venditore non è affatto difficile. È sufficiente creare un account e poi selezionare la voce ‘Vendere su Amazon‘: qui verranno richiesti ulteriori dati personali. Il passo successivo sarà quello di scegliere se registrare un account da venditore ‘base’ o un account ‘pro’. Il primo è riservato a chi non ha intenzione di vendere più di 40 prodotti al mese; in questo caso, vendere su Amazon è gratuito (con il marketplace che si intasca una commissione di chiusura di 0,99 euro e una commissione di segnalazione variabile). L’account ‘pro’, invece, è pensato per chi non vuole porsi limiti di vendite, e costa 39 euro al mese (più le commissioni variabili).

Leggi anche:  Essere imprenditori online: intervista a Claudio Bottos

Una volta terminata la registrazione, si può effettivamente iniziare a vendere su Amazon, aggiungendo nuovi prodotti e nuovi inserzioni alla propria lista. Ma quali sono le tecniche da seguire per moltiplicare i clienti e le vendite?

I consigli per aumentare le vendite su Amazon

1- Ottimizza le tue schede prodotto

Molte regole tipiche della SEO valgono anche per Amazon. Questo non dovrebbe stupirti troppo perché anche Amazon, a modo suo, è un motore di ricerca. Come tale, anche lui deve posizionare i risultati seguendo delle certe regole, in modo da mostrare agli utenti i migliori tra i prodotti disponibili. Vuoi conquistare maggiore visibilità su questo enorme e-commerce? Allora devi inserire nel titolo e nella descrizione delle tue schede prodotto le parole chiave che gli utenti probabilmente cercheranno per arrivare a quel determinato oggetto: non fermarti a nominare il tuo brand o il nome aziendale del tuo prodotto (per esempio, sarebbe sbagliato scrivere solo ‘Moretti’: meglio scrivere ‘Birra bionda Moretti in bottiglia’).

2- Inserisci delle foto di qualità

I tuoi potenziali clienti online non possono toccare, soppesare e provare i tuoi prodotti prima di acquistarli. Fai in modo che, almeno, li possano vedere bene, inserendo delle immagini di alta qualità. E non limitarti a una sola fotografia: pubblica delle immagini del tuo prodotto effettuate da differenti punti di vista, e fai degli scatti del tuo prodotto mentre viene utilizzato. Con delle fotografie buie e sgranate fatte distrattamente con il cellulare non si può sperare di aumentare le vendite su Amazon!

3- Descrivi in modo esaustivo il tuo prodotto

Per vendere su Amazon è necessario descrivere in modo certosino la merce per convincere i clienti della bontà dei tuoi prodotti. Questo portale mette a tua disposizione un sacco di spazio per informare e per persuadere i tuoi clienti, e tu devi sfruttarlo fino in fondo, inserendo la descrizione del prodotto e i dettagli tecnici, i suoi vantaggi e le sue peculiarità, nonché le varie possibilità di utilizzo.

4- Proponi dei prezzi competitivi

Vendere su Amazon significa essere pronti ad accontentare degli utenti esigenti, i quali sono portati a confrontare attentamente le varie proposte. Vendere online vuol dire infatti circondarsi da tantissimi competitors, i quali offrono al pubblico dei prodotti simili – se non del tutto uguali – ai tuoi. Il prezzo è una delle leve più forti su cui lavorare per attirare i clienti dalla tua parte: non sparare cifre alte senza dei buoni ed evidenti motivi!

Leggi anche:  Analizzare i Competitor online prima dell'avvio di un progetto online

5- Punta tutto sulle recensioni positive

Maggiore è il numero di recensioni positive che i tuoi prodotti possono vantare, maggiore sarà il numero di utenti disposti ad acquistare i tuoi prodotti su Amazon. Pensaci un po’: se un utente fa una ricerca e trova due prodotti del tutto simili sia per caratteristiche che per prezzo, sicuramente finirà per acquistare quello con mezza stellina in più! Non essere timido, e richiedi direttamente ai tuoi utenti – con le email successive alla conferma di acquisto – di lasciare una recensione al tuo prodotto!

6- Investi nella Logistica Amazon

Con la Logistica Amazon è possibile ottenere maggiore visibilità, e quindi aumentare le proprie vendite. Così facendo è si può infatti guadagnare la preziosa etichetta ‘Prime’ nonché l’etichetta ‘spedito da Amazon‘, aumentando parallelamente le possibilità di ottenere la Buy Box, e svettare quindi sopra ai concorrenti al momento dell’aggiunta al carrello!

7- Rispondi in fretta alle domande degli utenti

Non fare aspettare troppo gli utenti desiderosi di informazioni: lo stesso Amazon non vede di buon occhio i venditori che non rispondono in tempi brevi!

Commenta questo post

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Jole Torre

Jole Torre

Online Advertising Specialist di Be-We srl

Nata a Messina, vive a Cagliari dal 2015.
Curiosa, appassionata di Internet e dei suoi intricati meccanismi, ha un debole per Google.

Ha lavorato per diverse realtà: Toscana, Piemonte, Sicilia, Sardegna. In queste città ha maturato circa 10 anni di esperienza in SEO e Online Advertising.
Oggi è socia e responsabile dell’area Web Advertising in Be-We Srl.