Articolo scritto da Argomento: Email Marketing, Marketing per hotel 0 Commenti

e-mail marketing per hotel
Tempo di lettura: 4 minuti

Fare e-mail marketing significa avere tra le mani la possibilità di interagire direttamente con gli utenti e poter promuovere efficacemente il proprio hotel. Spesso accade che una campagna di e-mail marketing venga creata unicamente per promuovere offerte e promozioni durante le ricorrenze dell’anno, in realtà gli usi a disposizione sono molteplici.

Avere un contatto e-mail di un nostro cliente o potenziale tale, e saperlo sfruttare a dovere, non è poi così scontato o immediato. Quante volte ti sarà capitato di cestinare e-mail o di rimuovere l’iscrizione da una newsletter? Questo perché molto spesso le aziende, in questo caso gli hotel, non sanno sfruttare adeguatamente l’e-mail marketing.

Oggi ti spiego come evitare che l’e-mail del tuo hotel finiscano nel cestino 🙂

Scopriamo come aumentare i tassi di apertura e le conversioni attraverso l’e-mail marketing!

L’oggetto dell’email

Ogni giorno siamo bombardati da e-mail di ogni tipo, che ci invitano quasi sempre a svolgere una qualche azione. Capisci bene come in un account di posta molto affollato, mettere in evidenza la nostra e-mail sarà pressoché fondamentale: per questo, l’oggetto della nostra newsletter è il primo passo.

Dovrà essere breve e diretto, in genere non superiore ai 50 caratteri, e con una call to action che sia irresistibile e arrivi dritto al sodo, per far capire all’utente cosa troverà all’interno di quell’e-mail.

Per farti un esempio, “Prenota oggi! 50% di sconto sul tuo soggiorno di Pasqua”: diretto, semplice, corto, l’utente che ancora non ha prenotato alcun soggiorno potrebbe trovare in quest’oggetto un motivo molto valido per aprire la tua newsletter!

Tone of voice

Qualsiasi sia il contenuto web che si produce, una newsletter, un articolo, una pagina del sito del tuo hotel, è fondamentale adottare un tono comunicativo adatto al tuo target di riferimento.

Quale tono è più adatto al tuo pubblico? Quale tone of voice mi avvicinerà di più al mio potenziale cliente?

Queste sono domande che bisogna porsi, è fondamentale. Molto spesso accade che non ci sia alcun rapporto tra il pubblico e il tono utilizzato dall’azienda, anche in una semplice e-mail. Il risultato è che paradossalmente il cliente non si ritrovi in quel linguaggio comunicativo, non si senta a proprio agio, quindi sarà molto più complicato convincerlo a svolgere qualsiasi azione.

Curare il tone of voice ti permetterà di instaurare un linguaggio familiare tra il tuo hotel e i clienti, oltre che ad incrementare la brand identity della tua struttura ricettiva.

Call to Action, mai scordarla!

Non mi stancherò mai di ricordarlo! Un chiaro invito all’azione non deve mai mancare nelle tue e-mail, perché in un certo qual modo l’utente che legge deve essere stimolato, dopo la lettura, a svolgere un’azione: è come se dovessimo ricordarglielo 😀

Leggi anche:  Web marketing per hotel: 7 consigli da non perdere

Call to action

Dire alle persone quale dovrà essere il prossimo passo, che sia la prenotazione di un weekend, di una camera, di una cena nel ristorante del tuo hotel, è importantissimo ai fini della conversione. Se lascerai i tuoi lettori senza lo step successivo, liberi di dover pensare a cosa fare, la tua e-mail verrà archiviata sia nel loro account che nella loro mente, e si dimenticheranno di tutto quello che hanno appena letto.

Posiziona una CTA al termine del messaggio, un bottone che rimandi direttamente alla pagina di prenotazione per poter raggiungere l’obiettivo in pochi click!

E-mail visibili anche da mobile

Oramai molte persone controllano la propria e-mail direttamente da smartphone. Se il testo della tua e-mail non è ottimizzato per questi dispositivi, il rischio che la tua newsletter faccia cilecca e venga cestinata è altamente probabile. Immagini troppo grandi, difficili da caricare, fanno perdere subito la pazienza e potresti spazientire il tuo potenziale cliente.

Quindi progetta un’email che sia visibile dai dispositivi mobili, con un testo adatto al mobile e con immagini in alta definizione, ma leggere: ricorda che l’ottimizzazione di quest’aspetto è fondamentale per decretare il successo o meno della tua campagna e-mail.

Quali contenuti pubblicare?

Ci sono differenti argomenti che possono essere veicolati attraverso l’e-mail marketing per hotel, vediamo alcuni esempi:

  • Promozioni: per tutti gli hotel e le strutture ricettive, l’invio di promozioni è sicuramente necessario, farlo però troppo spesso e in periodi sbagliati rischia di non portare alcun risultato. Troppe promozioni fanno perdere rilevanza alla promozione stessa, che diverrà col tempo sempre meno speciale, quindi conviene proporre determinate offerte in periodi esclusivi dell’anno.
  • Offerte ad hoc: per aumentare i tassi di conversione il mio consiglio è di creare offerte personalizzate per una fetta specifica del nostro pubblico. Proponi un’esperienza particolare nel tuo hotel, ad esempio una cena con un menù legato ad un tipologia di cliente. Capire a chi rivolgersi specificatamente non è semplice, è necessario conoscere ulteriori dati oltre che l’e-mail, ma se saprai selezionare i tuoi utenti, l’aumento di conversione della tua campagna e-mail per hotel è assicurato.
  • Recensioni: proprio come avviene all’interno di un hotel, ringraziare il cliente per aver scelto voi e la vostra struttura per il suo soggiorno è fondamentale. Online è la stessa cosa! Ringraziare con un’e-mail i tuoi ospiti, non solo è un gesto elegante, ma anche un’opportunità di chiedere loro un feedback o una recensione (magari su TripAdvisor, con link diretto al form) sull’esperienza appena trascorsa. Le recensioni sono molto importanti, perché permettono di migliorare i servizi del tuo hotel, migliorare la tua reputation e persino migliorare in ottica SEO il posizionamento del tuo sito web.
  • Follow-up per i clienti che hanno abbadonato: un po’ come avviene negli e-commerce, capita che un cliente stia per concludere la propria prenotazione sul tuo sito, ma alla fine non concluda il passaggio. Prova a mandare una bella e-mail per convincerli a chiudere quella prenotazione: un consiglio, fai in modo che la tua e-mail arrivi entro 20 minuti dall’abbandono, le possibilità di riconquistarlo sono molto maggiori in questo caso.
Leggi anche:  Cosa pubblicare nella pagina Facebook di un Hotel

Ok ora hai tutte le nozioni per effettuare le campagne di e-mail marketing per il tuo hotel, non ti resta che provare! Fammi sapere nei commenti come va 🙂

[iub-cookie-policy]

Commenta questo post

[/iub-cookie-policy]

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Laura Serrenti

Laura Serrenti

Copywriter & Social Media Manager di Be-We srl

Appassionata di viaggi, serie tv e strategie di comunicazione. Dopo una Laurea in Comunicazione e Psicologia presso l’Università degli Studi Milano Bicocca, decide di tornare in Sardegna, la sua amata terra, per iniziare il suo percorso lavorativo alla scoperta del Digital Marketing, in particolare i Social Media.

Grazie all’esperienza coltivata lavorando in diverse realtà aziendali oggi si dedica ai diversi progetti con passione ed entusiasmo.

Inserisci un commento