Articolo scritto da Argomento: Facebook Marketing, Strategie di marketing 2 Commenti

come scegliere i posizionamenti su facebook ads
Tempo di lettura: 4 minuti

Hai finalmente deciso di creare la tua prima campagna su Facebook ADS. Bene, bene! Tra le varie opzioni che il pannello ti mette a disposizione, ti troverai a dover scegliere tra i vari posizionamenti nei quali è possibile mostrare i tuoi post sponsorizzati. I dubbi che scaturiscono dipendono soprattutto dalla varietà di scelta che Facebook mette a disposizione, quindi effettuare una selezione del posizionamento in linea con i nostri obiettivi non è sempre una mossa semplice. Posizionamenti automatici o manuali, ad esempio: sai la differenza?

Ok, con calma risponderò a questa e a tutte le domande che ti starai ponendo in questo momento, ma al termine della lettura riuscirai a capire come scegliere i posizionamenti ideali per la tua campagna!

Posizionamenti automatici o manuali?

Quando crei una campagna su Facebook, avrai sicuramente notato che il social network ti chiede di scegliere il posizionamento che preferisci: Facebook può decidere per te i posizionamenti migliori per la tua campagna, ma ti consente anche di selezionare il posizionamento che reputi più indicato per la tua sponsorizzazione.

Ricordati che, in questo contesto preciso, non esiste una scelta migliore delle altre, l’ideale è testare e capire con l’esperienza quali posizionamenti sono migliori degli altri. Tieni presente che Facebook aggiunge frequentemente ulteriori novità sui posizionamenti, quindi è necessario rimanere sempre al passo con tutte le modifiche che vengono inserite nel tempo.

A seconda dell’obiettivo che scegli, non tutti i posizionamenti saranno adatti, o ancora meglio, non saranno disponibili, quindi la prima cosa che devi fare è imparare a conoscerli. Al momento, Facebook divide i posizionamenti in 4 categorie: Facebook, Instagram, Audience Network e Messenger, questo perché la pubblicità su Facebook ADS non interessa solo Facebook ma anche altre piattaforme, tutte gestibili dallo stesso pannello.

Oltre queste 4 categorie, hai la possibilità di decidere se la tua pubblicità debba essere visualizzata solo su Desktop, solo su Mobile, o su tutti e due: anche in questo caso, la scelta non è così scontata, è importante capire quale dispositivo usa il tuo target, fermo restando che l’80% degli utenti utilizza il mobile, quindi non considerare questa opzione di posizionamento è sicuramente un gravissimo errore. Quindi occhio!

Posizionamento Facebook

Riguardo alla piattaforma Facebook, il tuo post sponsorizzato viene mostrato in diverse declinazioni, tutte all’interno di Facebook.

Leggi anche:  Cosa sono le Lookalike e come utilizzarle

Vediamole nel dettaglio:

  • Sezione Notizie: la news feed di Facebook, quella che vedi ogni volta che apri Facebook. L’annuncio viene mostrato durante lo scorrimento della tua bacheca, quindi molto spesso non ci si accorge nemmeno di aver davanti un post mostrato a pagamento. È il posizionamento più rilevante che non va mai escluso.
  • Instant Articles: anche questo tipo di posizionamento va lasciato acceso e permette di far apparire la tua inserzione dentro gli Instant Articles. Agli occhi degli utenti, questi annunci appaiono come classici annunci pubblicitari durante la lettura dell’articolo.
  • Video in-stream: questo posizionamento può essere scelto per obiettivi come Visualizzazioni del video, l’obiettivo Notorietà del brand, oppure Copertura e Interazione con i post. Scegliendo questa tipologia potremo mostrare, alle persone che guadano video su Facebook, dei video pubblicitari di una durata che si attesta tra i 5-15 secondi.
  • Colonna di destra: sicuramente il posizionamento meno oneroso di Facebook, e anche per questo ha un basso CTR. Costa però davvero poco, quindi potrebbe essere utile provarlo lasciandolo attivo per poi verificare i risultati.
  • Video consigliati: funziona come la colonna di destra e consente di mostrare l’annuncio nella sezione dei video consigliati, nel momento in cui gli utenti cliccano play per vedere il video.

Posizionamento Instagram

Personalmente, consiglio l’utilizzo della pubblicità su Instagram, solo ed esclusivamente, se possiamo offrire contenuti di alto impatto visivo e se ci rivolgiamo ad un target più giovane (perché oggettivamente Instagram è frequentato da utenti più giovani, rispetto a Facebook)

Instagram mette a disposizione:

  • Sezione Notizie: è la news feed che vedi ogni volta che entri su Instagram. Anche in questo caso, l’annuncio si mostra in mezzo ai post degli utenti che segui.
  • Instagram Stories: l’annuncio viene mostrato in mezzo alle Stories dell’utente, durante il loro normale scorrimento. Il formato è ovviamente quello verticale (9:16) e provare ad utilizzare questo tipo di posizionamento nella nostra strategia è fortemente consigliato, sebbene sia recente tanto quanto le stories ovviamente, ma visto il loro successo…pensiamoci!

Posizionamento Audience Network

Se non lo sai, l’Audience Network è l’insieme di tutti i siti e applicazioni che mettono a disposizione per Facebook degli spazi in cui veicolare la pubblicità, ovviamente a pagamento.

Leggi anche:  Strategia social per e-commerce

Il risultato, al momento, più significativo è che scegliere l’Audience Network vuol dire veicolare traffico di scarsa qualità, ad un prezzo irrisorio e un CTR elevatissimo: come mai? Perché molto spesso, tra siti mobile e app, gli utenti ci cliccano per sbaglio! Sicuramente questo posizionamento dovrà essere migliorato, adesso non mi sento di consigliarlo, se non per la promozione di app.

Posizionamento su Messenger

Questo è una delle novità di Facebook riguardo proprio il posizionamento. Con Messenger avrai modo di far visualizzare all’utente, nel mentre che scrive in chat, la tua pubblicità. Oppure potrai mostrare la tua pubblicità scegliendo l’obiettivo Messaggi e creando un  pubblico personalizzato formato da quegli utenti che hanno già interagito con la tua pagina tramite Messenger.

Chiaramente non è un posizionamento sempre adatto, richiede delle specifiche particolari, quindi si adatta solo per pochi obiettivi.

Hai chiaro tutti i posizionamenti? Il mio consiglio è comunque quello di testare, non esiste una guida, esistono dei consigli basati sull’esperienza: come tutte le esperienze, ognuna è diversa dalle altre, ma altrettanto valida. Quindi, testa, testa e testa…e fammi posi sapere nei commenti! 🙂

Commenta questo post

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Laura Serrenti

Laura Serrenti

Social Media Manager di Be-We srl

Appassionata di viaggi, serie tv e strategie di comunicazione. Dopo una Laurea in Comunicazione e Psicologia presso l’Università degli Studi Milano Bicocca, decide di tornare in Sardegna, la sua amata terra, per iniziare il suo percorso lavorativo alla scoperta del Digital Marketing, in particolare i Social Media.

Grazie all’esperienza coltivata lavorando in diverse realtà aziendali oggi si dedica ai diversi progetti con passione ed entusiasmo.

2 Comments

Avatar
Gioacchino 17 agosto 2020

Se scelgo il posizionamento automatico, dove e come posso vedere quello che ha funzionato?

Rispondi
Laura Serrenti
Laura Serrenti 18 gennaio 2021

Ciao Gioacchino, per verificare quale posizionamento ha funzionato devi accedere al pannello Gestione Inserzioni e cliccare su “dettagli” in alto a destra (accanto al menu per personalizzare le colonne del pannello). Si aprirà un menu con tre opzioni, selezioni “in base alla pubblicazione” e poi clicchi su “posizionamento”.

In questo modo potrai vedere per tutte le campagne tutti i risultati suddivisi in base al posizionamento.

Buona giornata!
Laura

Rispondi

Inserisci un commento