Articolo scritto da Argomento: Google Ads Advertising, Web Advertising 0 Commenti

Gestione della pubblicità online: quali aspetti considerare
Tempo di lettura: 3 minuti

Come ben saprai, essere presente online oggi è indispensabile e se si vogliono avere risultati in termini di conversioni e fatturato è necessario dedicare una parte del budget a una strategia di advertising.

La gestione della pubblicità è un aspetto molto importante per un’azienda che decide di investire online ed ecco perché ho pensato di darti qualche dritta sugli aspetti chiave da considerare. Continua a leggere!

Investimento economico e non solo

Il budget delle campagne pubblicitarie online è solo una parte di un investimento ben più grande. Molto spesso non si considera l’investimento di tempo, risorse ed energie impiegate per dare forma a una strategia, metterla in pratica e vederla produrre i suoi frutti. Soprattutto quando un’azienda sceglie di occuparsi dell’advertising senza chiedere il supporto di un professionista. In questi occorre considerare anche il tempo necessario per la formazione delle risorse interne e bisognerà mettere in conto possibili errori e incidenti di percorso dovuti a una mancata esperienza in questo campo.

Perché è vero che gli strumenti sono accessibili a tutti, è vero che tutti conosciamo i social network e Google, ma quando parliamo di advertising la faccenda si complica ed è molto diverso dal condividere una foto sul profilo Facebook. A meno che non ci sia qualcuno all’interno del team con competenze in questo campo, è sempre meglio chiedere supporto a una web agency.

La prima cosa da fare per gestire al meglio la pubblicità online è avere ben chiari alcuni aspetti:

  • Costruire una strategia: chi sono oggi, cosa voglio ottenere, dove voglio arrivare
  • Avere un’idea del budget adeguato per ottenere i risultati desiderati
  • Conoscere gli strumenti che puoi usare per raggiungere il tuo obiettivo

Quale piattaforma scegliere?

Molto spesso le aziende hanno difficoltà a scegliere correttamente le piattaforme più giuste per supportare una strategia pubblicitaria. Conoscere gli strumenti è indispensabile per evitare di spendere tempo e denaro all’interno di canali senza profitto.

Leggi anche:  Google Ads: ecco le ultime novità per migliorare i risultati

Tra le più diffuse troviamo Google Ads e Facebook Ads. Esistono però molte altre piattaforme – per approfondire l’argomento ti invito a leggere questo articolo 5 piattaforme pubblicitarie da testare (dopo Google e Facebook) – ma queste sono certamente tra le più utilizzate. Entrambe ti consentono di raggiungere utenti con caratteristiche molto diverse tra loro e di intercettarli in momenti del processo di acquisto differenti.

Al loro interno presentano un ventaglio di strumenti che ti permettono di costruire campagne pubblicitarie in grado di raggiungere obiettivi di vario genere: dall’incremento del traffico al sito alla vendita dei prodotti a catalogo.

Una cosa importante da considerare sono i meccanismi che determinano il funzionamento di queste piattaforme. In base a cosa gli annunci vengono mostrati? Come funziona il sistema delle aste? Quali strategie di offerte consentono di ottenere i migliori risultati? Come è possibile avere il controllo sui costi? Sono alcune delle domande essenziali che devi porti quando scegli una piattaforma per pubblicare i tuoi annunci.

E una volta avviata la campagna, è essenziale concentrarsi sulle metriche (Frequenza, CTR, Conversioni, Impression, Copertura etc.) per monitorare i risultati e capire come ottimizzarli. Anche in questo caso, devi conoscere le dinamiche che determinano ciascuna metrica, devi individuare quelle giuste che ti forniscono le migliori informazioni sui risultati e inoltre, devi sapere come interpretarle.

investire tempo

Investire il giusto tempo

Il tempo è denaro… e anche questo è un elemento chiave da considerare nella gestione delle campagne. Ci vuole tempo per imparare a conoscere le piattaforme, per capire come funzionano, per creare i contenuti, per monitorare i risultati e analizzarli.

Queste sono alcune delle ragioni per le quali molte aziende scelgono di affidarsi a professionisti di settore. Molto spesso all’interno del team non si hanno le risorse (non solo in termini di tempo) da dedicare a queste attività per cui si sceglie di optare per collaborazioni che rendono più semplice la gestione.

Leggi anche:  Cosa sono le campagne Smart Shopping di Google Ads?

Perché affidarsi a un’agenzia?

Scegliere di affidare la gestione dell’advertising ad un’agenzia è la cosa migliore da fare se si vuole raggiungere un obiettivo. In questo modo, oltre alla gestione tecnica, potrai contare su un monitoraggio efficiente: se qualcosa non va occorre intervenire subito e bisogna sapere “dove mettere le mani”. Inoltre, potrai ricevere dei report che ti guideranno alla comprensione dei risultati ottenuti grazie all’analisi di specifiche KPI (misuratori di performance).

Quindi, se vuoi avere una gestione ottimale delle tue campagne devi affidarti a professionisti. Oppure, se hai qualcuno all’interno del tuo team in grado di dedicarsi a questa attività puoi richiedere una consulenza per acquisire le competenze necessarie.

Hai bisogno di aiuto per gestire le tue campagne online? Contattaci per una consulenza! 🙂

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Jole Torre

Jole Torre

Online Advertising Specialist di Be-We srl

Nata a Messina, vive a Cagliari dal 2015.
Curiosa, appassionata di Internet e dei suoi intricati meccanismi, ha un debole per Google.

Ha lavorato per diverse realtà: Toscana, Piemonte, Sicilia, Sardegna. In queste città ha maturato circa 10 anni di esperienza in SEO e Online Advertising.
Oggi è socia e responsabile dell’area Web Advertising in Be-We Srl.

Inserisci un commento