10 tecniche marketing per promuovere la tua app

Articolo scritto da Argomento: Strategie di marketing 0 Commenti

promuovere la tua app
Tempo di lettura: 3 minuti

Hai avuto l’idea del secolo, e hai speso centinaia di ore per tradurla in realtà, sacrificando magari qualche notte di sonno. Ora, finalmente hai ultimato lo sviluppo della tua app, e l’hai caricata sull‘App Store, su Google Play e/o su Windows Store. E ora, che pensi di fare? Certo, dopo tutte quelle ore dedicate allo sviluppo del software, potresti pensare di riposare, aspettando che migliaia di utenti trovino e installino la tua app, facendoti diventare ricco. In fondo in fondo, però, lo sai anche tu che probabilmente non andrà così: in questo modo, infatti, nessuno potrà vedere il frutto del tuo lavoro in mezzo a tutte le altre proposte, e nessuno lo scaricherà, eccezion fatta per i tuoi parenti e qualche tuo amico e collega. Vuoi davvero che migliaia di utenti installino il tuo software? Bene, allora stringi i denti e continua a lavorare: devi iniziare subito a promuovere la tua app in modo efficace!

I migliori consigli per promuovere la tua app e incentivare le installazioni

Ci sono talmente tante tecniche di marketing per promuovere la tua app che non sappiamo davvero da dove partire!

1. Crea un sito web per promuovere la tua app. Se non ce l’hai già, devi assolutamente creare un portale dedicato alla tua attività e quindi alla tua applicazione, che possa dunque descrivere i suoi punti di forza e porgere agli utenti il link per il download. Non essere avaro con la creazione di contenuti e con l’ottimizzazione: senza una buona strategia SEO, difficilmente il tuo sito web potrà arrivare sotto gli occhi degli utenti!
2. Considera l’idea di lanciare la tua app in modo gratuito. Lo sappiamo, tu non hai sviluppato quel software per la pura gloria, e anzi hai deciso di promuovere la tua app per fare i soldi. Eppure un bel passaparola sulle qualità del tuo lavoro è assolutamente necessario: sarà proprio l’opinione di tutti questi early adopters a convincere tutti gli altri utenti a installare a loro volta (a pagamento) la tua app!
3. Ottimizza la tua pagina prodotto. Che sia Google Play o App Store, quello che devi fare è creare una pagina prodotto in grado di essere trovata dagli utenti. In primo luogo, devi scegliere un nome evocativo, nonché una descrizione adatta ed esaustiva, contenente i termini chiave. Un po’ di SEO, insomma, non guasta nemmeno qui (pur tenendo presente che il posizionamento all’interno degli App Store è solitamente meno meticoloso rispetto a quanto avviene su Google). Poi devi scegliere la categoria giusta, inserire un video dimostrativo e un bel po’ di immagini di anteprima.
4. Crea un’icona appealing e moderna. Il primo elemento che verrà visto dagli utenti sarà l’icona della tua app: fai in modo che risulti attraente e intrigante.
5. Impossibile pensare a una strategia marketing per promuovere la tua app senza contemplare i social network, Facebook in primis, ma non solo. In questo modo potrai creare il buzz necessario per creare dell’interesse intorno alla tua app.
6. Un robusto lancio di una app non può fare a meno di una campagna di email marketing: crea una mailing list di utenti potenzialmente interessati alla tua app, e convincili a scaricarla!
7. Per aumentare la visibilità della tua app puoi certamente approfittare della pubblicità online, e quindi degli annunci a pagamento. Con degli annunci Google Ads potrai conquistare automaticamente la cima della SERP di Google, pagando solo per i click sul tuo annuncio. E per aumentare la visibilità sui social network, prova Facebook Ads.
8. Incentiva i tuoi clienti a lasciare delle recensioni del tuo prodotto: maggiore è il numero di recensioni positive che la tua app riceve, maggiore sarà il suo fascino agli occhi del pubblico.
9. Al lancio della tua app, non dimenticarti del comunicati stampa. Dapprima, dirama un comunicato stampa in cui racconti la nascita della tua app, le sue caratteristiche e i fatti che ti hanno spinto a crearla. In un altro comunicato stampa successivo potrai invece descrivere l’accoglienza ricevuta dal tuo prodotto, sottolineando nuovamente i suoi punti di forza. Un terzo comunicato, invece, potrà essere relativo a un aggiornamento o a una nuova funzionalità, in modo da mantenere viva l’attenzione del pubblico.
10. Non limitarti ai soliti App Store e Google Play. Puoi caricare la tua app anche su canali minori ma pur sempre efficaci, come Amazon, Softonic, Samsunt, Andapp e via dicendo.

Leggi anche:  Evoluzione di Alexa: come l'assistente vocale di Amazon può aiutarci

Commenta questo post

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Filippo Sogus

Filippo Sogus

CEO di Be-We srl & SEO Specialist

Filippo è SEO Specialist di professione, esperto in tecniche SEO nel settore e-commerce, editoriale e turistico. Segue diverse aziende nazionali, leader del mercato e investimenti sul web.

Grazie alla collaborazione con numerose aziende e all’esperienza SEO maturata in diversi settori, Filippo sfrutta i motori di ricerca per incrementare il fatturato delle aziende.