Articolo scritto da Argomento: Normative e investimenti digitali, Strategie di marketing 0 Commenti

Contratto di Digital Marketing: attenzione ai dettagli
Tempo di lettura: 3 minuti

Il contratto rappresenta un aspetto di fondamentale importanza per tutelare il cliente e il fornitore, in qualunque settore. Anche nel Digital Marketing il contratto è alla base della collaborazione e per questo dobbiamo conoscere i diversi elementi che lo compongono per poterci tutelare nel modo migliore.

Stai per stipulare un contratto con un’agenzia di Digital Marketing e vuoi sapere quali sono gli elementi che non possono mancare? Vediamoli assieme!

L’importanza del contratto

Prima di iniziare un’attività nel campo del Digital Marketing è essenziale stipulare un contratto, qualunque sia il canale che dovrai utilizzare e chiunque sia il professionista con cui hai a che fare, che si tratti di un freelance o un’agenzia.

L’obiettivo è quello di tutelare le parti in caso di problemi e discordie, proprio come accade in qualunque ambito. Il primo consiglio che ti diamo è proprio quello di diffidare da professionisti, o presunti tali, che non ti propongono la stipula del contratto prima di iniziare una qualunque attività digitale.

L’iter corretto da seguire è questo:

  • Briefing con il potenziale cliente per individuare le sue esigenze, capire di cosa ha bisogno. Queste informazioni sono essenziali per costruire un preventivo su misura.
  • Creazione del preventivo che definisca una strategia e in grado di spiegare al cliente le attività che si andranno a svolgere.
  • Stipula del contratto, in seguito all’accettazione del preventivo, con la finalità di tutelare le parti coinvolte.

Da cosa è composto il contratto?

Cosa deve contenere il contratto

Esistono alcuni elementi indispensabili che devono essere presenti all’interno del contratto. Questi elementi possono subire variazioni in base alle esigenze del cliente e alle attività che caratterizzano la collaborazione. In linea di massima, questi sono gli aspetti che lo compongono:

  • le parti che stipulano il contratto
  • le attività e i servizi offerti
  • quanto dura la collaborazione
  • come avviene la comunicazione tra le parti
  • il diritto di recesso e la risoluzione del contratto
  • le condizioni per il pagamento
  • la limitazione della responsabilità
  • le clausole vessatorie
  • il foro competente
  • il trattamento dei dati
  • la nomina del responsabile del trattamento dei dati
Leggi anche:  Content marketing: che cos'è e perché usarlo in azienda

Le attività e i servizi oggetto del contratto

Le informazioni che riguardano i servizi che si andranno a svolgere dovranno essere elencati nel dettaglio. Il cliente deve essere a conoscenza delle attività che l’agenzia o il libero professionista andrà a eseguire nel corso della durata del contratto. In questo modo la collaborazione sarà chiara e trasparente, senza alcuna sorpresa per il cliente.

Un altro consiglio che ti diamo: diffida dai preventivi e dai contratti che non entrano nel dettaglio. Soprattutto se non sei addetto ai lavori devi essere in grado di comprendere il valore delle attività per le quali stai investendo budget più o meno importanti.

In genere è necessario definire che cosa prevede un servizio, i passaggi standard, le attività incluse e non incluse, gli obblighi del cliente e le azioni qualora non vengano rispettati. Inoltre, l’agenzia deve impegnarsi a redigere report che spiegano al cliente l’andamento delle attività svolte in riferimento agli obiettivi prefissati.

All’interno del contratto possiamo trovare ad esempio:

  • i riferimenti di servizi e consulenza per periodi definiti o continuativi nel tempo;
  • piani strategici e operativi che riguardano la parte di SEO, posizionamenti e attività affini al sito/e-commerce;
  • le attività riguardanti la parte di Google Ads;
  • la gestione dei social, sia a livello organico e/o sponsorizzato;
  • l’elaborazione di una strategia di Digital Marketing completa e operativa, e delle parti che svolgeranno le diverse attività.

Come avrai compreso, un contratto in questo ambito deve essere necessariamente personalizzato poiché ogni azienda e ogni attività ha le proprie esigenze e i propri obiettivi. Sarebbe impensabile proporre un contratto standard uguale per tutti con le stesse attività da gestire in modo uniforme.

Quando si parla di contratto di Digital Marketing è importante prestare attenzione ai dettagli. Sono proprio quelli che ti permettono di vedere se qualcosa non va nei professionisti che hai scelto e correre subito ai ripari!

Leggi anche:  Come usare lo storytelling per la tua azienda

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Laura Serrenti

Laura Serrenti

Social Media Manager di Be-We srl

Appassionata di viaggi, serie tv e strategie di comunicazione. Dopo una Laurea in Comunicazione e Psicologia presso l’Università degli Studi Milano Bicocca, decide di tornare in Sardegna, la sua amata terra, per iniziare il suo percorso lavorativo alla scoperta del Digital Marketing, in particolare i Social Media.

Grazie all’esperienza coltivata lavorando in diverse realtà aziendali oggi si dedica ai diversi progetti con passione ed entusiasmo.