Il nuovo algoritmo di Instagram: ecco i nostri consigli per affrontarlo

Articolo scritto da Argomento: Social Media Marketing 0 Commenti

nuovo algoritmo di Instagram
Tempo di lettura: 3 minuti

Se ne sono accorti in tempi brevi tutti gli utenti, i quali hanno notato un radicale cambiamento nella scelta e nella disposizione dei post visualizzati. Quella che è stata avvertita come una trasformazione netta ma in fin dei conti indolore da parte del pubblico è stata invece vissuta come una vera e propria rivoluzione da parte di chi si occupa quotidianamente di social media marketing. Il nuovo algoritmo di Instagram, infatti, ha creato qualcosa di molto simile a degli attacchi di panico in tutte quelle aziende che – psicologicamente e tecnicamente impreparate – hanno visto scemare d’un colpo il propria ranking organico sul celebre social network. Ma quali sono i nuovi fattori presi in considerazione dal nuovo algoritmo di Instagram? E soprattutto, come è possibile difendersi e rifarsi dal calo di visibilità che esso ha comportato?

Cosa cambia con il nuovo algoritmo di Instagram

Prima di mostrarti nel dettaglio quelle che sono le nuove tecniche da mettere in pratica per assicurarsi una buona fetta di visibilità su questo social network, vogliamo guardare brevemente a quelli che sono i fattori cruciali in base ai quali il nuovo algoritmo di Instagram decide quali post mostrare e quali no, e in quale ordine. Abbandonato quasi completamente l’ordine cronologico, sembra che il criterio principale tra quelli presi in considerazione sia l’interesse dell’utente, calcolato in base ai suoi comportamenti passati. Se dunque l’utente ha già apprezzato dei contenuti simili, Instagram tenderà a proporne altri riconducibili a quella medesima tipologia. Altro fattore importante è quello della relazione, con il nuovo algoritmo di Instagram che va a premiare i post di chi è più vicino al nostro profilo – in base, dunque, alle effettive interazioni intercorse, e quindi like, messaggi, commenti e via dicendo. A chiudere il podio dei tre criteri fondamentali c’è il tempismo: se dunque gli ultimi post non sono automaticamente in cima alla pagina, bisogna pur sempre ammettere che una nuova pubblicazione sarà tendenzialmente più avvantaggiata rispetto ad un’altra ormai datata.

Leggi anche:  Instagram TV: come utilizzarla per il brand

Non è però tutto qui. Sembra che il posizionamento dei post venga influenzato anche da criteri minori ma assolutamente non trascurabili, come per esempio la stessa qualità delle pubblicazioni e l’utilizzo più o meno oculato degli hashtag.

Partendo da questi presupposti, quali sono le migliori tecniche per fronteggiare al meglio – e senza paura – il nuovo algoritmo di Instagram 2018?

Scegli l’orario giusto per postare

L’ordinamento cronologico è stato definitivamente cancellato dal nuovo algoritmo di Instagram. Il fattore tempo, però, ha ancora una sua importanza, in quanto i post più freschi hanno maggiori possibilità di comparire agli utenti. Per questo motivo, il nostro primo consiglio è quello di pubblicare i tuoi contenuti negli orari in cui la maggior parte dei tuoi follower è attiva.

Ottimizza la gestione degli hashtag

Se utilizzati nel modo appropriato, gli hashtag sono un ottimo strumento per avere più follower e più engagement. Instagram ha sempre incentivato l’utilizzo di hashtag specifici e rilevanti, e ora questo consiglio è ancora più prezioso. Da qualche tempo gli utenti hanno infatti la possibilità di dire al social media di non mostrare ulteriori post marchiati con un determinato hashtag, e sembra che le pagine che ricevono troppo ‘blocchi’ di questo tipo finiscano per essere penalizzate concretamente quanto a posizionamento. Ora che ne sei a conoscenza, pensa bene agli hashtag da utilizzare, e accertati che siano sempre coerenti con il tuo contenuto!

Le interazioni non sono mai abbastanza

Come si è già sottolineato, il nuovo algoritmo di Instagram tiene in alta considerazione le interazioni reali con gli utenti. Per questo motivo devi sfruttare ogni possibilità di dialogo con i tuoi follower, così da creare engagement e interesse intorno al tuo brand, nonché ottenere maggiore visibilità.

Leggi anche:  9 consigli per usare Instagram in modo efficace

Instagram Stories: usale, e usale bene

Instagram tiene conto delle interazioni ricevute dai post normali, e questo non è certo una novità. A partire dal suo nuovo algoritmo 2018, però, il social network ha esteso questa attenzione anche alle Stories. Per questo motivo è diventato importantissimo creare frequentemente questo tipo di contenuti e farlo con attenzione, per avviare nuove interazioni con la propria audience.

Addio didascalie banali: benvenute caption interattive

La richiesta di feedback nella nuova era di Instagram può diventare esplicita. Vuoi attivare i tuoi follower? Rivolgi loro delle domande dirette! Per avviare un dialogo potresti per esempio postare due immagini differenti in uno stesso post, per poi domandare loro di scegliere la migliore.

Commenta questo post

Filippo Sogus

Filippo Sogus

CEO di Be-We srl & SEO Specialist

Filippo è SEO Specialist di professione, esperto in tecniche SEO nel settore e-commerce, editoriale e turistico. Segue diverse aziende nazionali, leader del mercato e investimenti sul web.

Grazie alla collaborazione con numerose aziende e all’esperienza SEO maturata in diversi settori, Filippo sfrutta i motori di ricerca per incrementare il fatturato delle aziende.