Marketplace per e-commerce: perché aumentano le vendite?

Articolo scritto da Argomento: Strategie di marketing 0 Commenti

Marketplace per e-commerce perché aumentano le vendite
Tempo di lettura: 4 minuti

Parlare di marketplace nell’era degli e-commerce significa citare grandi piattaforme come Amazon, Alibaba, Ebay e Aliexpress. Sono come dei grandi supermercati in cui l’utente può acquistare ogni tipo di merce, tra cui anche i tuoi prodotti.

Se hai un e-commerce e intendi aumentare il tuo fatturato, optare per i marketplace può essere un tassello importante per la tua strategia, rendendola quanto più vincente. Quindi oggi voglio parlarti proprio di questo 🙂

Tieni presente che questi colossi hanno consolidato nel tempo una grandissima autorevolezza, ecco perché vendere attraverso questi marketplace può tornarti sicuramente utile.

Vediamo insieme cosa sono e perché possono aumentare le vendite del tuo e-commerce!

Cosa sono i marketplace e come funzionano?

Come detto, i marketplace sono delle piattaforme in cui dei venditori possono proporre i loro prodotti e farli acquistare dagli utenti che navigano in questi siti. Amazon è sicuramente il marketplace più conosciuto in Italia, quindi potrai già avere una piccola idea sul suo funzionamento.

Ma andiamo con ordine. I marketplace sono distinguibili in due grandi tipologie:

  • Marketplace orizzontali: ovvero i marketplace che vendono un po’ di tutto, dei grandi contenitori che propongono la vendita di numerosi tipi di prodotti (Amazon, Ebay)
  • Marketplace verticali: quindi marketplace che vendono prodotti di settore, quindi verticali su un determinato target. Per farti un esempio, Etsy è il più famoso marketplace di prodotti artigianali.

Ciò che contraddistingue entrambi i marketplace è il sistema dell’affiliazione: tutti i venditori dovranno affiliarsi a queste piattaforme, quindi creare una sorta di negozio all’interno della piattaforma stessa.

Ti starai sicuramente chiedendo perché un venditore dovrebbe affiliarsi a piattaforme del genere. Per prima cosa, sono marketplace molto grandi, con un enorme traffico di utenti, quindi chiaramente ci sono maggiori possibilità di vendere il tuo prodotto attraverso questo canale. In secondo luogo, come ho anticipato prima, hanno guadagnato nel tempo una certa credibilità, sia per quanto concerne il meccanismo delle spedizioni, sia per la semplicità di acquisto, quindi diciamo che per osmosi anche un commerciante che vende sui marketplace acquisterà altrettanta credibilità (un aspetto non da poco).

Sono quindi delle piattaforme indicate per incrementare le tue vendite? Sicuramente sì!

Se non hai un e-commerce, ma intendi ugualmente vendere online, il marketplace è la scelta ideale per diversi vantaggi, oltre a quelli appena citati:

  1. Puoi ricevere feedback dai clienti riguardo il prodotto che hai venduto
  2. Puoi creare schede prodotto molto efficaci attraverso una struttura pre-impostata che agevola il venditore, con titoli, descrizioni brevi e lunghe, fotografie, etc.
  3. Una palestra ottimale per la tua logistica: vendere sui marketplace ti darà modo di gestire il tuo magazzino, gli ordini e il packaging
Leggi anche:  Che cos'è e come funziona l'inbound marketing?

Marketplace ed e-commerce

Se hai già il tuo negozio online, se hai già studiato una strategia SEO e se sfrutti tutti i canali per promuovere e far conoscere il tuo brand, allora puoi valutare o meno l’affiliazione ad un marketplace.

Bisogna però approcciarsi in punta di piedi, perché chi ha un e-commerce e vuole utilizzare un ulteriore canale di vendita come un marketplace, rischia di diventare il competitor di se stesso. Il mio consiglio è quello di valutare e riflettere prima di agire, e non farsi influenzare troppo dalla possibilità di incrementare le vendite del proprio e-commerce.

Esistono dei vantaggi anche per chi ha un e-commerce ed intende sfruttare anche i marketplace:

  • Proporsi all’estero: i marketplace si posizionano ottimamente anche in diversi mercati internazionali, quindi ti danno la possibilità di inserirti rapidamente e facilmente in un mercato internazionale. Ad esempio, Alibaba è il corrispettivo di Amazon in Cina, quindi se vuoi vendere il tuo prodotto in questo paese, Alibaba è la scelta ideale.
  • Se il tuo prodotto ha tantissima competizione, il marketplace ti permette di ottenere delle vetrine ulteriori in cui proporre il tuo prodotto, magari aggirando la concorrenza con prezzi più vantaggiosi.
  • Ottieni feedback e recensioni dai clienti che ti saranno utili per capire come stai procedendo e, nel caso, migliorarti sempre di più.

Ti ho sottolineato i vantaggi, ma sicuramente esistono anche degli svantaggi sull’utilizzo dei marketplace nel caso in cui tu abbia un e-commerce:

  • I marketplace mettono a disposizione vetrine standardizzate. Quindi la tua scheda prodotto, inteso come layout, sarà identico a quello del tuo competitor. La differenza quindi sarà data dalla qualità del prodotto, dalla descrizione, dalle foto, dai feedback, ma non sicuramente dalla personalizzazione del layout. Cosa che invece potrai fare benissimo sul tuo sito, rispetto a quello dei competitors.
  • Il prezzo. Ebbene sì, i marketplace sono, spesso, una gara al ribasso da i competitors. Ci sono davvero tantissimi merchant che vendono il tuo stesso prodotto: cosa farà la differenza il più delle volte? 🙂
  • Diritti su testi ed immagini, quindi il copyright, passa (la maggior parte delle volte) di diritto al marketplace che ospita i tuoi prodotti.
  • Ultimo, e non certo per poca importanza, sono i pagamenti. Ogni prodotto che tu vendi non ti farà guadagnare nell’immediato ma dovrai attendere giorni, a seconda del marketplace utilizzato. Amazon, ad esempio, ti farà attendere una ventina di giorni prima di accreditarti il pagamento.

L’affiliazione ai marketplace non è una scelta scontata e indicata per tutti i tipi di azienda.

In conclusione, ti consiglio quindi di fare un bel respiro ed incominciare a pensare se dedicare tempo alla vendita attraverso i marketplace, o utilizzare quel tempo per migliorare, in ogni suo aspetto, il tuo e-commerce. In questo posso sicuramente darti una mano!

Leggi anche:  Novità su SEMrush: nuove soluzioni per le tue analisi

Hai mai venduto sui marketplace? Vendi già? Bene! Se ti va, mi piacerebbe conoscere la tua esperienza e magari capire quali ulteriori vantaggi o svantaggi possono essere individuati. 🙂

Commenta questo post

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Filippo Sogus

Filippo Sogus

CEO di Be-We srl & SEO Specialist

Filippo è SEO Specialist di professione, esperto in tecniche SEO nel settore e-commerce, editoriale e turistico. Segue diverse aziende nazionali, leader del mercato e investimenti sul web.

Grazie alla collaborazione con numerose aziende e all’esperienza SEO maturata in diversi settori, Filippo sfrutta i motori di ricerca per incrementare il fatturato delle aziende.

Inserisci un commento