Articolo scritto da Argomento: Gestire un e-commerce, Persuasione & Web 0 Commenti

recensione
Tempo di lettura: 3 minuti

Le recensioni online sono degli strumenti di primaria importanza per tutti gli e-commerce. Eppure esistono ancora molto negozi in rete che non approfittano di questa opportunità, non comprendendo i grandi vantaggi che le recensioni – persino quelle negative – possono garantire a un business. I benefici sono tanti e diversi, e hanno a che fare sia con la SEO che con la nostra mente.

La riprova sociale

Per capire qual è l’effetto delle recensioni è senz’altro utile riprendere in mano il capolavoro di Robert Cialdini, ovvero il famoso Le Armi della Persuasione. Come è noto, in questo saggio lo psicologo statunitense presentò i 6 principi della persuasione, ovvero impegno e coerenza, reciprocità, autorità, simpatia, scarsità e, per l’appunto, riprova sociale, il quale è probabilmente il principio maggiormente sfruttato a livello di web marketing negli ultimi anni.

Ma in cosa consiste la riprova sociale? É subito detto: le persone sono portate a imitare le azioni altrui. Questo non vuol certo dire che i tuoi clienti non riescono a prendere delle decisioni in modo autonomo, senza guardare al comportamento degli altri; è però indubbio che, in caso di dubbio, qualsiasi persona tende a fare quello che fa la maggioranza. Il ragionamento implicito è semplice: se 100 persone agiscono in quella maniera, molto probabilmente sono nel giusto, ed è dunque consigliabile fare lo stesso.

La riprova sociale è quindi il risultato di diverse forze ‘sociali’. Vivendo in comunità, l’uomo è abituato a preoccuparsi del pensiero altrui, e quindi a comportarsi come i suoi simili. Allo stesso tempo, effettuare le stesse azioni degli altri ci aiuta a rafforzare il nostro senso di identità e di appartenenza a uno specifico gruppo.

Ecco, dunque, il primo grande vantaggio nell’utilizzare delle recensioni in un negozio online: questi microtesti permettono ai potenziali clienti di vedere che tante altre persone hanno già effettuato quell’acquisto. E se lo hanno fatto loro, molto probabilmente ci sono delle ottime ragioni per ripetere quell’azione!

Leggi anche:  Amazon A+: come creare contenuti unici per la tua scheda prodotto

Certo, le recensioni non sono gli unici elementi atti a stimolare il principio della riprova sociale: esistono anche i contatori per segnalare il numero di acquisti già effettuati dagli utenti, le condivisioni sui social network, le dichiarazioni dei testimonial e via dicendo. Ma le recensioni hanno anche tanti altri vantaggi da sfruttare!

I vantaggi delle recensioni nei portali online

È possibile scrivere delle descrizioni di prodotto intriganti e sorprendenti, presentare delle fotografie ad alta definizione e ruotabili a 360 gradi, ma niente come le recensioni degli altri clienti riuscirà mai a convincere gli utenti a effettuare un acquisto online. Quelle sono infatti delle opinioni disinteressate e sincere, che hanno un valore doppio rispetto ai testi creati ad hoc dal produttore e dal distributore.

Certo, molti gestori di e-commerce continuano a tenersi ben lontani dalle recensioni perché temono – giustamente – che, una volta attivata questa sezione nel proprio negozio online, alle recensioni positive se ne affiancheranno anche di negative. Sul fatto che non è per nulla bello ricevere delle critiche negative sui propri prodotti e servizi non ci piove. Va però precisato che anche le recensioni negative possono portare dei vantaggi a un e-commerce, in primo luogo perché la loro presenza garantisce ai nuovi utenti la trasparenza del commerciante, nonché la veridicità delle stesse recensioni.

Anche le recensioni negative, dunque, contribuiscono ad aumentare la fiducia dei clienti. Ma non è tutto qui: anticipando le eventuali critiche e i possibili difetti di un prodotto, queste opinioni negative permettono anche di ridurre il numero dei resi: i nuovi potenziali clienti, infatti, vengono ‘avvertiti’ dagli altri clienti! E ancora, una risposta esaustiva, attenta e mirata da parte del gestore di un e-commerce a una recensione negativa può essere un vero toccasana, per apportare chiarimenti ulteriori e per mostrare il proprio volto umano.

Leggi anche:  Come vincere la Buy Box di Amazon nel 2019

E che dire dell’importanza delle recensioni dal punto di vista della SEO? Non si può infatti tralasciare il fatto che le recensioni costituiscono degli ottimi used generated content, i quali sono sempre molto apprezzati dai motori di ricerca. Perché mai investire soldi, tempo ed energie nella creazione di contenuti per il proprio sito per poi proibire agli utenti di produrre ulteriori testi preziosi in modo del tutto gratuito? Non avrebbe alcun senso!

Come gestire le recensioni all’interno del tuo sito

Vuoi dare ai tuoi clienti la possibilità di lasciare delle recensioni dopo aver effettuato degli acquisti sul tuo sito online? Ti si aprono dunque due possibilità: puoi optare per un plugin interno, e quindi per una gestione autonoma delle tue recensioni, o puoi invece scegliere un servizio esterno, come per esempio Trustpilot. Chi opta per il plugin interno può approfittare di un servizio assolutamente economico, nonché sulla possibilità di gestire in prima persona le recensioni. In questo modo, però, è lo stesso e-commerce a ‘certificare’ la veridicità delle recensioni. Affidandosi a un servizio esterno – a pagamento – si può invece contare su un servizio di certificazione delle recensioni, il quale fa sicuramente piacere agli utenti più attenti.

 

Commenta questo post

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Filippo Sogus

Filippo Sogus

CEO di Be-We srl & SEO Specialist

Filippo è SEO Specialist di professione, esperto in tecniche SEO nel settore e-commerce, editoriale e turistico. Segue diverse aziende nazionali, leader del mercato e investimenti sul web.

Grazie alla collaborazione con numerose aziende e all’esperienza SEO maturata in diversi settori, Filippo sfrutta i motori di ricerca per incrementare il fatturato delle aziende.