Articolo scritto da Argomento: Facebook Marketing, Google Ads Advertising 0 Commenti

Pro e contro di Google Ads e Facebook ADS
Tempo di lettura: 4 minuti

Hai deciso di promuovere online la tua azienda per raggiungere nuovi potenziali clienti? Bella notizia! Devi sapere che online esistono numerose piattaforme che puoi sfruttare per impostare la tua strategia di advertising. Tra le tante, le più conosciute e utilizzare sono: Facebook ADS e Google Ads.

Apparentemente potremmo pensare che le due piattaforme siano in continua competizione, ma la realtà dei fatti è che per avere successo converrebbe utilizzarle entrambe per poter intercettare clienti con diversi tipi di targeting e ottenere il massimo dal nostro ROI (ritorno sull’investimento).

Ci sono differenze tra Google Adwords e Facebook ADS? Sì!

Uno è meglio dell’altro? Dipende!

Ti spiego tutto nell’articolo di oggi 🙂

Facebook ADS vantaggi e svantaggi

Vantaggi e svantaggi di Facebook ADS

Perché proprio Facebook? Sicuramente perché è il social network con il più alto tasso di iscritti e il numero più elevato di utenti attivi mensilmente, più precisamente sono circa 1,73 miliardi gli utenti che navigano sul social ogni mese (qui ulteriori dati).

Basterebbe solo questo dettaglio per provare a pubblicizzarsi su Facebook, ma in realtà la potenza sta proprio nella piattaforma Facebook ADS che consente alle aziende di promuovere il proprio brand e trovare potenziali clienti attraverso un sistema di targetizzazione creato ad hoc per questo obiettivo.

1 – La targetizzazione su Facebook Ads

Attraverso Facebook potrai intercettare un gran numero di persone, indirizzare un grandissimo traffico verso il tuo sito (o qualsiasi pagina di destinazione preferisci) a costi per click bassi e in tempi estremamente rapidi. Questi sono sicuramente i vantaggi più rilevanti che, sommati ad un sistema di targetizzazione che intercetta l’utente in base alla località (stato, regione, città), agli interessi e al comportamento, capirai da te quanto sia importante investire su campagne con Facebook ADS.

2 – La creazione di pubblici simili

Facebook ti dà un ulteriore possibilità consentendoti di creare dei pubblici simili al pubblico che ha ottenuto i migliori risultati: più semplicemente, intercetta potenziali clienti con caratteristiche simili a quelli che hai già intercettato. Pui definire tu il pubblico di partenza, può essere il traffico al sito o a specifiche pagine, il database clienti, chi ha interagito con i contenuti social e molto altro.

3 – La creatività

L’altra arma in più di Facebook ADS è sicuramente l’impatto visivo: le campagne di Facebook puntano su immagini e video, che rendono le tue campagne molto performanti, oltre che economicamente più favorevoli con CPC più bassi rispetto a quelli di Google Ads (solitamente, ma non sempre!).

4- I posizionamenti per la diffusione delle campagne

Leggi anche:  Incrementare le conversioni di un e-commerce con le Facebook Ads

Come forse già saprai, tramite le Facebook Ads possiamo raggiungere il nostro target non solo all’interno di Facebook ma anche su altre piattaforme che nel tempo si sono unite alla grande famiglia Zuckerberg.

Tra questi i più importanti e i più usati all’interno di una strategia di advertising sono: Instagram, WhatsApp e Messenger. Questo significa che tramite un unico pannello siamo in grado di creare infinite combinazioni di campagne e annunci destinati a pubblici diversi con obiettivi differenti.

Gli svantaggi di Facebook Ads

Naturalmente, esistono anche dei contro o svantaggi per Facebook ADS, ovvero la difficoltà di ottenere conversioni dirette. In realtà è necessario comprendere che l’utente che naviga su Facebook e che viene intercettato dalla tua pubblicità, si trova nel primo step del suo processo di acquisto, quando ancora non ha bisogno del tuo prodotto o servizio, per questo è più complicato portare conversioni dirette.

Questo però non è un vero e proprio svantaggio, pensaci bene: ti stai promuovendo verso le persone che ancora non sanno di avere bisogno di te, ma quando arriverà il momento giusto, sapranno a chi rivolgersi 😉

Facebook ADS è quindi un’ottima piattaforma per promuovere il tuo brand e far conoscere la tua azienda (oltre che i tuoi prodotti / servizi)!

Ecco un piccolo specchietto con i vantaggi e gli svantaggi di Facebook ADS:

+ Le visite sono in target specifico

+ Puoi monitorare i numeri e le performance

+ Click a prezzi mediamente bassi

+ Possibilità di fare remarketing

+ Pubblici personalizzati sui visitatori del sito, clienti, iscritti, partecipanti a eventi passati

+ Puoi creare pubblici simili ai precedenti

– Conversioni dirette difficili

– È necessario conoscere la piattaforma per non disperdere il budget

– A seconda del settore, l’audience può essere molto limitata

P.S.: leggi l’articolo sui pubblici personalizzati di Facebook in cui ti spiego cosa sono e come usarli!

Google Adwords vantaggi e svantaggi

Vantaggi e svantaggi di Google Ads

Google Ads ha avuto nel mondo della pubblicità online un impatto devastante (in senso positivo :D), perché ha permesso alle aziende di ottenere tantissime visite di utenti completamente in target e potenzialmente interessati al prodotto o servizio offerto.

Sono circa 3,5 miliardi le query di ricerca digitate quotidianamente, sul motore di ricerca Google, quindi capirai da te come l’audience a cui si rivolge Google Ads è veramente molto grande, ed ecco perché risulta così immediato raggiungere un elevato traffico verso il nostro sito.

Attraverso campagne nella rete di ricerca, campagne display, campagne video, campagne shopping e remarketing, potrai apparire con i tuoi annunci alle persone che hanno un reale interesse verso la tua attività. Ad esempio, se crei un annuncio per una data parola chiave, è altamente probabile che l’utente cliccherà sul tuo annuncio quando digiterà la keyword sul motore di ricerca Google. Questo perché la persona sta cercando quella determinata cosa e il tuo annuncio appare al momento del bisogno. 😉

Con Google Ads intercetti solo i bisogni di cui le persone sono già consapevoli. Quindi è la piattaforma migliore per le conversioni dirette!

Un’altra caratteristica da considerare è sicuramente il sistema di monitoraggio dei dati, che ti consente di tenere sempre a portata di mano il ROI e addirittura stabilire un costo per conversione (puoi farlo anche su Facebook), prima ancora di dare il via alla campagna.

Leggi anche:  Le principali novità di Facebook Ads da inserire nelle tue strategie per il 2019

Tra gli svantaggi troviamo sicuramente i costi e la gestione, che insieme possono davvero essere un problema serio per il tuo investimento. Se le campagne Google Ads non vengono monitorate frequentemente, i costi possono diventare davvero elevati, a fronte di risultati altrettanto negativi.

Ecco un riepilogo di vantaggi e svantaggi in Google Adwords:

+ Le visite sono in target specifico per parola chiave

+ Gli utenti sono pronti ad un possibile acquisto

+ Hai controllo totale sui costi

+ Ampia scelta di formati pubblicitari

+ Audience potenzialmente molto vasta

+ ROI immediato

– I click possono costare molto

– Intercetti solo gli utenti che hanno reale bisogno

– L’audience può essere limitata (si effettuano poche ricerche per quel dato settore)

Ok, quindi uno è meglio dell’altro?

No, sono utili entrambi senza ombra di dubbio. Se ad esempio hai un e-commerce, il più delle volte entrambe le piattaforme devono essere utilizzate per rispondere ad obiettivi diversi, ma che contribuiscono ugualmente al successo della strategia.

Ci saranno ovviamente dei business più adatti a Google Ads, altri per cui Facebook ADS sarà sicuramente più indicato, quello che conta dal principio è il tuo obiettivo di business: quindi sceglilo con cura prima di investire su questi canali promozionali!

Commenta questo post

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Jole Torre

Jole Torre

Online Advertising Specialist di Be-We srl

Nata a Messina, vive a Cagliari dal 2015.
Curiosa, appassionata di Internet e dei suoi intricati meccanismi, ha un debole per Google.

Ha lavorato per diverse realtà: Toscana, Piemonte, Sicilia, Sardegna. In queste città ha maturato circa 10 anni di esperienza in SEO e Online Advertising.
Oggi è socia e responsabile dell’area Web Advertising in Be-We Srl.

Inserisci un commento