Articolo scritto da Argomento: SEO e posizionamento sui motori 0 Commenti

SEO off-page: cos'è e come sfruttarla
Tempo di lettura: 4 minuti

La SEO è una delle parti più importanti dell’architettura di un sito se desideri impostare una strategia di successo. Grazie alle attività che la compongono, ti permette infatti di ottimizzare il sito per il motore di ricerca e quindi, di comparire tra i risultati di specifiche ricerche da parte degli utenti.

Vuoi aumentare la visibilità del tuo brand, far crescere il ranking di Google e incrementare il traffico organico? Concentrarti solo sul tuo sito non è sufficiente. Per ottenere risultati importanti devi guardarti attorno e fare in modo che il web parli del tuo brand. Ed è qui che entra in gioco la SEO off-page.

Cos si intende per SEO off-page?

Senza troppi giri di parole, la SEO off-page è l’insieme di tutte le tecniche SEO che si sviluppano al di fuori di un sito web. Molto spesso viene confusa con le attività di link building che fanno parte, insieme a tante altre attività, delle tecniche SEO off-page. Le strategie off-page sono indispensabili se desideri avere un vantaggio competitivo rispetto ai tuoi concorrenti.

Citazioni, menzioni, content marketing, social media, fanno tutti parte di questa grande famiglia che ha un’unica missione: aumentare la popolarità del tuo brand e spingere le persone verso il tuo sito web.

La SEO on-page è l’insieme delle attività svolte all’interno del tuo sito web per migliorare il posizionamento e ottenere un buon ranking. La SEO off-page è l’insieme delle attività svolte al di fuori del tuo sito, su altri siti web o piattaforme.

A cosa serve la SEO off-page?

Le attività off-page sono essenziali per costruire la tua autorità online e affermare la popolarità del tuo sito. La link building è una tra le attività essenziali poiché, come ben saprai, l’algoritmo di Google sfrutta i link come segnali per classificare un sito web. Oggi però sarebbe impensabile basare tutto esclusivamente sui link. Ci sono tanti altri fattori che incidono sulla classificazione di un sito e dobbiamo fare in modo di sfruttarne quanti più possibili per mostrare a Google la nostra autorevolezza.

Se desideri far crescere il tuo brand e il traffico di ricerca organica puoi concentrarti su:

Leggi anche:  Clickbait: cos'è, perché devi conoscerlo e capirlo, e perché non devi farlo

Ciascuna di queste attività può portare valore aggiunto al tuo sito se utilizzata nel modo giusto.

Link Building

Lo abbiamo detto in questo articolo e abbiamo dedicato contenuti specifici nel nostro blog, la link building va inclusa in una strategia SEO, non ci sono dubbi. I link ci permettono infatti di costruire l’autorità aziendale e vengono intesi da Google come un voto di fiducia che un sito fa verso un altro. E per ottenere buoni risultati è essenziale concentrarsi sulla qualità anziché sulla quantità.

Il nostro consiglio è quello di analizzare per bene l’autorità del link e la qualità complessiva del sito web. Ci sono diverse piattaforme che possono aiutarti a farlo, SEMrush è una di queste.

Brand Building

Google premia il brand, ormai lo sappiamo. Per questo motivo è essenziale concentrare una parte delle attività nell’aumentare le ricerche del brand. L’obiettivo in questo caso è ancora una volta costruire l’autorità del brand sia per gli utenti che per Google. Tra gli indicatori che possono aiutarci a capire in che direzione stiamo andando troviamo proprio le ricerche del brand, dei prodotti o del nome di dominio. Anche in questo caso SEMrush ci fornisce un grande supporto ma possiamo sfruttare anche altri strumenti, come ad esempio Google Trends.

Digital PR

Fino a poco tempo fa PR e SEO appartenevano a due mondi del marketing completamente separati. Oggi non è più così. La digital PR può contribuire all’aumento di brand awareness e delle ricerche di uno specifico brand. Inoltre, è utile per promuovere il traffico referral e far posizionare un brand come leader di settore, costruendo un forte segnale di affidabilità.

Content Marketing

Il content marketing è considerato l’anello di congiunzione tra le tattiche SEO on-page e quelle off-page. Qualsiasi contenuto pubblicato nel web rientra nel content marketing, sia che questo venga pubblicato all’interno o all’esterno di un sito web. Un’infografica, un gues post, sondaggi e ricerche, ebook, articoli di blog, fanno tutti parte del content marketing.

Social Media

I social media fanno parte integrante della vita delle persone, è inutile nasconderlo. Vista l’importanza che rivestono, è importante prenderli in considerazione quando impostiamo una strategia digitale. I social ci permettono di trovare le risposte alle nostre domande e talvolta vengono usati come veri e propri motori di ricerca.

Leggi anche:  Long tail keyword: scopri cosa sono e perché dovresti utilizzarle

Attualmente i social non rappresentano un fattore di ranking diretto, ma indirettamente possono aiutarti ad affermare la tua autorevolezza e aumentare la popolarità del tuo brand.

Local SEO

Ti abbiamo parlato di recente di Local SEO. Si tratta di una disciplina slegata da tutto il resto che coinvolge tanto le attività che vengono online quanto quelle che non possiedono un sito o un eCommerce. Google My Business svolge un ruolo fondamentale per la presenza digitali di ogni attività commerciale. Ti permette di ottimizzare la scheda, fornire tutte le info necessarie per entrare in contatto con nuovi clienti e di posizionarti nelle mappe che ogni giorno vengono visionate da utenti potenzialmente interessati ai tuoi prodotti.

Recensioni

Svestiti dai panni dell’imprenditore e assumi per un attimo quelli del consumatore: prima di acquistare un prodotto o affidarti a un servizio, cosa fai? Circa il 93% delle persone ha dichiarato che le recensioni influiscono sulle decisioni di acquisto. Le recensioni e la reputazione online delle aziende è qualcosa che non si può ignorare. Occorre monitorare costantemente le opinioni della rete per essere in grado di intervenire rapidamente se qualcosa non va.

Influencer Marketing

Quello che un tempo veniva svolto dai blogger, con la pubblicazione di post sponsorizzati, oggi viene svolto dagli influencer. Instagram, TikTok, YouTube, sono le piattaforme più utilizzate per questo genere di attività. Grazie alle attività di influencer marketing è possibile amplificare i contenuti, raggiungere nuovi segmenti di pubblico e costruire l’immagine del brand sfruttando il seguito degli influencer.

Hai bisogno di nostra consulenza per il tuo sito o per il tuo e-commerce? Contattaci:









Accetto la Privacy Policy

Filippo Sogus

Filippo Sogus

CEO di Be-We srl & SEO Specialist

Filippo è SEO Specialist di professione, esperto in tecniche SEO nel settore e-commerce, editoriale e turistico. Segue diverse aziende nazionali, leader del mercato e investimenti sul web.

Grazie alla collaborazione con numerose aziende e all’esperienza SEO maturata in diversi settori, Filippo sfrutta i motori di ricerca per incrementare il fatturato delle aziende.

Inserisci un commento